POLITECNICA #2 “La ragazza Carla” (1960), di Elio Pagliarani

mercoledì 18 novembre dalle ore 17:30 alle ore 18:00

La diretta inizierà alle ore 17.30 sulla nostra pagina Facebook  e sul nostro canale YouTube.

Per scoprire tutti i prossimi appuntamenti consulta il nostro calendario oppure segui la nostra pagina facebook.

 

POLITECNICA è una rubrica realizzata in collaborazione con la Fondazione ISEC (Istituto per la Storia dell’Età Contemporanea) dedicata a raccontare lo sguardo degli scrittori italiani del '900 sul mondo dell’industria e del lavoro in fabbrica.

Continuano le lettura a cura della Compagnia dei Lettori di brani estratti da "Fabbrica di carta" (Laterza), a cura di Giorgio Bigatti (Fondazione ISEC) e Giuseppe Lupo (Università Cattolica di Milano). Il brano di oggi è un estratto da "La ragazza Carla" (1960), di Elio Pagliarani. Legge: Ida Campagnola.

La ragazza Carla. Poemetto narrativo e romanzo in versi, La ragazza Carla è il racconto singolare e collettivo di un’Italia che ha da poco superato i traumi della Seconda guerra mondiale e si lancia verso una crescita economica e sociale senza precedenti, ma piena di contraddizioni e compromessi; ed è anche e soprattutto la storia di Carla Dondi, «di anni / diciassette primo impiego stenodattilo / all’ombra del Duomo», che incarna e mette in scena le dicotomie più estreme di questa nuova, psicotica realtà: dalle scuole serali al lavoro di segretaria presso una grande ditta commerciale, Carla vive i riti di passaggio della ragazza che diventa donna e cova un desiderio di emancipazione, ostacolato dalle ambiguità dei diritti sociali, dalle insidie sessuali dei superiori, dalle coordinate culturali di un tempo che consegna al successo personale l’unica possibilità di realizzazione.

Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Cliccando su accetti acconsenti all’uso dei cookie.