Una storia civile. Dal naviglio interno all’idrovia Milano-mare. Con Pietro Redondi e Maurizio Brown

martedì 26 aprile dalle ore 18:30 alle ore 19:30
26 aprile

In presenza. Ingresso libero fino a esaurimento posti, necessario super green pass.

L’evento sarà anche trasmesso in diretta:

Youtube  sul nostro canale YouTubeFacebook sulla nostra pagina Facebook e sul nostro Icona linkedin profilo Linkedin.

Per scoprire tutti i prossimi appuntamenti consulta il nostro calendario  Calendario eventi  oppure segui  Facebook  la nostra pagina facebook.

Un capitolo dell'idraulica italiana e della storia di Milano trova ampie argomentazioni, inedita documentazione e meditate risposte nel nuovo libro curato da Maurizio Brown e Pietro Redondi con la collaborazione di Antonello Boatti, Maria Antonietta Breda, Costanza Ceccarelli, Marco Stanislao Prusicki, Davide Rodi, Renato Rovere.

Esso ci presenta gli esiti di una approfondita ricerca iniziata nel 2019, anno del V Centenario Vinciano, sull'intrecciarsi delle vicende del Naviglio interno, monumento dell'ingegneria rinascimentale, e dell'idrovia incompiuta Milano-mare. Il periodo considerato va dalla soppressione del Laghetto dell'Ospedale Maggiore di Milano, nel 1857, fino agli attuali progetti di riapertura della Cerchia dei Navigli e per il completamento dell'idrovia tra Milano e il Po. La storia, che ha un finale aperto, si sviluppa tra scienza idraulica e politica dei trasporti attraverso un dossier di oltre cento documenti e 221 tra fotografie d'epoca, disegni progettuali e carte, molti dei quali oggetto di una recente mostra allestita all'Università di Milano-Bicocca e al Castello Sforzesco di Milano.
Completano questo volume-album quattro interviste a politici, tecnici e storici protagonisti della storia dei canali trattati nel testo (Piero Bassetti, Linda Capriolo, Antonio Gentile, Alice Ingold).

Scrivono i curatori: "Comprendere cosa abbia reso possibile la fine del sistema della navigazione dei canali in un paese iniziatore di questa tecnica come la Lombardia è la ragione principale di questo libro". Ciò che emerge dalle sue pagine sono nuove prospettive e nuove funzioni di grande rilevanza economica e ambientale su cui riflettere anche alla luce dei dibattiti e delle decisioni che hanno interessato Milano e le sue vie d'acqua per oltre un secolo.

Maurizio Brown, ingegnere laureato al Politecnico di Milano, già direttore del Servizio Fognature e Corsi d'acqua del Comune di Milano e di quello Acque Reflue del Servizio idrico integrato di MMspa, è membro del Comitato scientifico del Comune di Milano per la riapertura dei Navigli.

Pietro Redondi è professore senior di Storia della scienza e delle tecniche all'Università di Milano-Bicocca.



Ti potrebbe interessare anche


giovedì 19 Maggio 2022 alle ore 18:30-20:00

Un futuro equo e circolare. Verso il Verde e il Blu | Giovedì 19 maggio, ore 18.30

UN FUTURO EQUO E CIRCOLARE. VERSO IL VERDE E IL...

In Centrale

domenica 22 Maggio 2022 alle ore 16:30

Pianocity #InCentrale, "Il pianoforte immerso" | Domenica 22 maggio 2022, ore 16.30

Pianocity #InCentrale "Il pianoforte immerso" Domenica 22 maggio 2022, ore...

In Centrale

mercoledì 25 Maggio 2022 alle ore 14:30-15:30

Passaggi sull'acqua #8 La nostra acqua che fa bene | Mercoledì 25 maggio ore 14.30

PASSAGGI SULL'ACQUA #8 | LA NOSTRA ACQUA CHE FA BENE...

In Centrale

mercoledì 25 Maggio 2022 alle ore 21:00

Immergersi nell'Antropocene #5 - Magico Mediterraneo con Pietro Formis

IMMERGERSI NELL'ANTROPOCENE LA FOTOGRAFIA NATURALISTICA SUBACQUEA IN TEMPI DI CRISI...

Antropocene

lunedì 30 Maggio 2022 alle ore 18:30-20:00

Una storia da raccontare. Con Chiara Alessi, Giacomo Papi e Gian Andrea Cerone, intervistati da Jacopo Tondelli | Lunedì 30 maggio 2022, ore 18.30

UNA STORIA DA RACCONTARE Il valore delle storie nell'epoca dell'eterno...

Che impresa fare città

Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Cliccando su accetti acconsenti all’uso dei cookie.